Amendolara

VillapianaOnline


Vai ai contenuti

Menu principale:


Amendolara

Territorio e Paesi Vicini

Eventi ------- >> Comunali 2011

Come si arriva ad Amendolara ?

Sito Web ufficiale

<div align="center">Google Maps JavaScript API Example</div>

 

stemma del comune di Amendolara

Stemma comune di Amendolara

Foto di Amendolara in " Rete "

Fiume Straface

Fiumara Straface

Storia e tradizioni... di tutto un pò

Amendolara


Secondo alcuni potrebbe essere l'antica Heracleopolis. Le sue origini si fanno risalire ai tempi della guerra di Troia, allorché dei greci emigrarono verso lidi più tranquilli.
Il centro storico è dominato dal castello medievale di stile normanno-svevo. La sua edificazione si fa risalire al 1134 su una già preesistente roccaforte longobarda. Da visitare l'antiquarium, dove si conservano reperti di epoche diverse, la chiesa parrocchiale del 1400, dedicata a S. Margherita e quella dedicata all'Annunziata. Amendolara ha dato i natali ai Santi Apro, Giovanni e Grimbaldo oltre che all'archeologo Giulio Pomponio Leto, XV sec.
Il Santo Patrono è Sa. Vincenzo Ferreri

Le seguenti informazioni, con minime variazioni, sono state liberamente tratte da : www.amendolara.info che ne detiene eventuali diritti d'autore. Se i leggittimi autori rilevano delle inesattezze o non vogliono che i loro " scritti " siano pubblicati sul sito www.villapianaonline.it, si prega di comunicarlo tramite la e-mail: info@villapianaonline.it che provvederà alle eventuali correzioni o, se ritenuto opportuno dagli autori o incaricati, alla eventuale totale cancellazione dal sito stesso. Grazie

17 Gennaio Festa di S. Antonio Abate


Cappella di Sant'Antonio Abate

S. Antonio Abate è il protettore degli animali. La festa inizia con la Santa Messa e prosegue con la benedizione degli animali e l'assegnazione, mediante asta pubblica (l'incanto), dei doni offerti al Santo dai fedeli: salumi, vino, galli, ceste di dolci tipici ecc. Alla fine dell'asta, viene aggiudicata al miglior offerente una corona intrecciata di alloro e costellata da arance; l'aggiudicatario, indossando la corona a mo' di collana, sfila per le vie del paese su di un cavallo seguito da altri e dalla processione del Santo. Nel primo pomeriggio si organizzano corse per categorie di animali: asini, muli, cavalli, seguite da giochi popolari quali il palo della cuccagna, la gara dei sacchi, quella delle pignatte ed altri ancora.

19 Marzo Festa di S. Giuseppe


Cappella di San Giuseppe

Nel mese di Marzo, dedicato interamente a S. Giuseppe, le donne si recano ogni giorno alla cappella recitando, lungo la strada, il S. Rosario giuseppino, con canti della pietà popolare. Giorno diciannove, si celebra la festa in onore del Santo; si può considerare una vera e propria festa campestre, dopo la processione e la celebrazione della messa, per tradizione, si procede alla distribuzione di pani benedetti: "I panittilli". Durante la giornata si svolge l’antico gioco delle stacce e si intonano canti religiosi e popolari.

24 Marzo Festa dell'Annunziata


Cappella Dell'Annunziata

La festa ricorre in concomitanza con l'annunciazione dell'Angelo a Maria Santissima. Si svolge nei pressi della cappella dell’Annunziata, sita sul pianoro della lista. E' una festa molto suggestiva. Inizia al crepuscolo con due fiaccolate che partono rispettivamente dal centro storico e dalla marina e che si ricongiungono ai piedi della cappella bizantina dove viene celebrata la Santa Messa. Per tradizione, alla fiaccolata partecipano prevalentemente le donne nubili che, arrivate alla cappella, recitano una litania che ormai si tramanda da secoli "Madonna meia d'Annunziet a uann schitt I'ann che bbinid maritat" (Madonna mia delI'Annunziata, se quest’anno sono nubile, il prossimo voglio essere sposata). Nei pressi della cappella si accende un grande falò intorno al quale, fino a notte inoltrata, si intonano canti religiosi e popolari.

Tripudio Pasquale


Chiesa Madre di Santa Margherita

Giovedì Santo Oltre ai riti diffusi in tutta la Chiesa universale, nella tarda serata, un predicatore, appositamente chiamato per questa missione, tiene un'antica e classica "Predica della Passione".

Venerdì Santo

Si assiste alla " Processione dei Misteri " così composta: il Crocifisso ligneo, la Vergine Addolorata, vestita con un abito di velluto nero cosparso di pietre e di perline, ricamato con fili d'oro, di fattura cassanese, segue l'Ecce Homo, il Cristo morto e la statua seicentesca della Maddalena ricoperta da un preziosissimo scialle. Durante il tragitto, da vari balconi, si tengono brevi riflessioni sulla Passione di Cristo accompagnate da canti che si rifanno alle laude medievali. Caratteristico è anche il gruppo di ragazzi che precede la processione e fa "girare i zirr -zirr, il tiritocch e la troccala", tutti strumenti di legno che producono un caratteristico rumore, quasi un lamento.

Ultima Domenica di Aprile Festa di S. Vincenzo Ferreri


Amendolara Paese

S. Vincenzo è il Patrono di Amendolara, a Lui è dedicata la festa più caratteristica e antica del paese. E' stata istituita dai frati Domenicani in onore del loro, confratello Vincenzo Ferreri, che verso la metà del 1400 veniva santificato. Nota caratteristica della festa sono i "fucarazzi", falò che vengono accesi in tutti i quartieri del centro storico nei tre giorni che precedono la Domenica. Durante la visita dei falò si procede per i vicoli del paese tra puntill (spintoni) e soste a banchetti dove si possono degustare i prodotti tipici (vino, salame, taralli, frittelle ecc.). Nella giornata di Sabato si svolge la "Fiera della primavera", con la vendita di mercanzie ed animali. Il Santo è portato in processione e, in suo onore, Il Sacerdote benedice il primo falò, che rappresenta il fuoco dello Spirito che si ritrova, quale lingua di fuoco, sul capo del Santo ad identificare il particolare carisma pentecostale della predicazione del Vangelo a tutte le genti. A mezzanotte, dopo l'accensione del "falò delle cento fascine", preparato dal rione che nei giorni precedenti è stato premiato come il migliore, la festa finisce con i fuochi pirotecnici accompagnati dal suono della banda musicale che ha allietato le serate precedenti con veri e propri concerti.

13 Giugno Festa dl S. Antonio di Padova


Amendolara Marina

La festa è preceduta dalla "tredicina", culto che risale alla fine del XIII sec. Sono tredici giorni durante i quali, nella cappella sita in contrada Lista, si prega e si intonano canti tradizionali in onore del Santo. Nella stessa cappella, il tredici di Giugno, è celebrata la messa e si da inizio alla processione con il Santo. Nella serata la festa continua con canti, fuochi pirotecnici ed altro ancora.

Ultima Domenica di Luglio Festa di S. Francesco di Paola


Amendolara Marina

E' il protettore della gente di mare. La festa è stata istituita nel Giugno del 1992; in questa occasione una delegazione di amendolaresi si recò in pellegrinaggio a Paola per prendere la statua. Il Santo arrivò ad Amendolara dal mare e ogni anno, dopo la celebrazione della messa, nella Chiesa della Madonna della Salute, la statua viene portata sul molo e da qui parte una emozionante processione di barche che seguono la statua di S. Francesco. La serata è allietata da musica, balli e fuochi pirotecnici che si dissolvono nel mare.

4 Agosto Fiera di S. Domenico


Amendolara Paese

Questa festa è caratterizzata, oltre che dal Rito religioso, dalla "Fiera dell'Estate", istituita dai Domenicani in onore del fondatore del loro ordine religioso.

Metà di Agosto Festa di S. Rocco


Amendolara Paese

La caratteristica di questa festa è una composizione di ceri, legati tra loro e decorati con carta colorata. La struttura è portata sul capo durante la processione, in segno di penitenza e come ringraziamento per le grazie ricevute per intercessione del Santo.
In tale occasione si celebra una solenne messa in onore di S. Rocco. La festa dura 3 giorni, durante i quali, nelle serate si festeggia in piazza, con musica e divertimenti vari.

Penultimo sabato di Agosto Festa della Madonna della Salute


Amendolara Marina

E' la Madonna alla quale è intitolata la Parrocchia di Amendolara Marina. Il culto risale al 1920, quando la dimora della statua era in un'antica cappella sita in contrada Lista.
Il rito inizia con un triduo di preghiere e di preparazione alla festa, che si svolge nella Chiesa omonima. Da qui, dopo la Santa Messa, parte la processione che si snoda per tutti i vicoli della marina, accompagnata dalla banda musicale. I festeggiamenti civili proseguono per due giorni, con canti, riffe, giochi popolari e spettacoli musicali;
A finire la festa, non mancano i coloratissimi fuochi pirotecnici.


Prima Domenica di Settembre Festa della Madonna delle Grazie


Bosco di Straface


-------------------------

In un ambiente accogliente e familiare troverai vini, spumanti, champagne, liquori, distillati, birre, cioccolato artigianale e prodotti tipici nazionali e internazionali.
Un posto dove abbandonarti per qualche istante alla ricerca del regalo giusto da far provare agli amici o del vino con cui brindare nelle occasioni importanti.
Momenti di relax da dedicare alla scelta di un'etichetta o di una delizia da portare in tavola, prendendo per la gola i tuoi ospiti.
Decidere cosa acquistare non sarà così facile tra prodotti sfiziosi e particolari, di buona qualità.
Vizia e lasciati viziare, immergendoti in un piccolo dolce paradiso, ispirato dalla Musa Erato.

Turno di chiusura è lunedì mattina.

Sede e contatti:
Viale Via Lagaria, 21
Città: Amendolara Marina (CS)
CAP: 87071

Telefono: 328 1165809
E-mail: enotecaerato@hotmail.it
Sito Web:http://www.facebook.com/EnotecaErato

Etichetta
IndietroPlayAvanti

Cenni Storici.....Foto....Documenti...Feste...Eventi Socioculturali etc.

Vuoi contribuire a realizzare questa pagina?
Se hai del materiale, che pensi sia utile a questa sezione, scrivi una e-mail a:

info@villapianaonline.it
descrivendo, per sommi capi, di cosa sei in possesso, e se sarà ritenuto valido, sarà inserito nella pagina appena possibile.
Le e-mail saranno tutte lette ed avranno sempre una risposta.

Grazie a tutti.

Home Page | Villapiana Foto e Video | Negozi -Attività | Territorio e Paesi Vicini | Villapianesi in Italia | Villapianesi Nel Mondo | Festività | Avvenimenti | Dove...? | Arte - Relax Cultura | Contatti Info numeri utili | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu