Vai ai contenuti

Mazz'espizzingul'

Usi&Costumi > Giochi
"A mazz' e lu spizzìngul' "
Entriamo, in modo deciso, nel campo della tradizione popolare villapianese (e non solo).
Un gioco che ha diverse varianti, sia come come attrezzi usati che come numero di giocatori con regole, in alcuni casi molto diverse.
Essenzialmente le varianti sono due: a una mazza, quella riferita a queto articolo e quella a due mazze, che sarà oggetto di un articolo futuro.
Il Gioco a due mazze si fa in coppia con due giocatori per squadra. A turno, nel rispetto delle regole, due lanciano  "u spizzìngul'", mentre gli altri due sono i gestori delle mazze.
In entrambe le versioni di gioco "u spizzìngul'" è sempre un legnetto appuntito sui lati mentre le mazze sono debastoni di legno duro, tipo baseball, di lunghezza adeguata al giocatore. Possono andar bene i bastoni delle scope.
Delle varianti di questo gioco, parleremo in altro articolo.

Il gioco ad una mazza si differisce essenzialmente nella mazza stessa che, nella versione che andiamo a descrivere, è un specie di rettangolo di legno con un lato molto angolato e sul lato opposto un manico che è l'impugnatura.
Prima si decide il punteggio da raggiungere poi si fa la conta che decide chi inizia con la battuta.
Come si gioca.
Si poggia lo spizzingolo su di un rialzo di terra con la punta verso la direzione di lancio.
Con la punta della mazza si colpisce la punta dello spizzingolo in modo da farlo elevare. Appena quest’ultimo è in aria, lo si deve colpire con la mazza per farlo andare quanto più lontano è possibile se si fallisce c’è il cambio di ruolo. Se il colpo è riuscito, la mazza si lascia sul rialzo. L’avversario dovrà correre a recuperare lo spizzingolo e, quando lo avrà recuperato, da quel punto lo dovrà lanciare in direzione della mazza. Se l’oggetto tocca la mazza, avviene lo scambio dei ruoli e si ricomincia. Se l’oggetto non tocca la mazza, anche con i rimbalzi della caduta, il titolare fa la conta dei punti posizionando la mazza a terra e partendo dal rialzo, la fa girare su se stessa, punta/coda, fino ad arrivare allo spizzingolo. Ogni giro della mazza è un punto.
La partita finisce quando uno dei contendenti raggiunge il numero dei punti pattuiti all’inizio del gioco.
Le istruzioni di questa prima variante per giocare a
"la mazza e lu spizzìngul' "
Si gioca in due

Torna ai contenuti